Cerca nel sito

Superabile Inail

Tesseramento

Accesso WebMail

Per accedere alla WebMail fare click qui.

L'ITALIA PERDE L'ALL STAR GAME 65 A 57Versione stampabile


immagine sinistra

[foto di Emiliano Morelli]

Nella partita delle stelle a Matera, gli azzurri cedono alla selezione dei migliori stranieri della Serie A

 

Si è giocato nella mattina di sabato 7 febbraio presso il PalaSassi di Matera l’All Star Game della Federazione Italiana Pallacanestro in Carrozzina. La Nazionale italiana ha perso 65 a 57 contro la selezione All Star composta dai migliori stranieri del campionato di Serie A, al termine di un match rimasto in equilibrio fino agli ultimi minuti (questi i parziali: 11-15; 16-13; 16-17; 14-20).

In un Pala Sassi gremito da un migliaio di giovani tifosi, gli azzurri hanno perso il secondo All Star Game consecutivo, dopo la sconfitta dello scorso anno di Varese. Decisive per le sorti del match le prestazioni della coppia della UnipolSai Briantea 84 Cantù composta dall’americano Brian Bell (21 punti) e dal catalano Jordi Ruiz (18 punti), mentre tra le fila della Nazionale guidata da coach Dionigi Cappelletti raggiungono la doppia cifra il capitano Matteo Cavagnini (11 punti nonostante i problemi di falli) e Ahmed Raourahi (10 punti). E’ stata questa la prima uscita stagionale dell’Italia dopo l’ottimo quinto posto ottenuto nei Campionati del Mondo di Incheon (Corea del Sud) nello scorso luglio e nell’anno che porterà agli Europei di Worcester (26 agosto – 6 settembre), decisivi per la qualificazione alle Paralimpiadi di Rio 2016.

C’è comunque soddisfazione nelle parole dell’allenatore Dionigi Cappelletti dopo la sirena finale: “Abbiamo disputato una bella partita contro una squadra di estremo talento. Peccato per il risultato, ma questo All Star Game è stato occasione per testare nuovi quintetti e per vedere in campo dei giovani, come Giacomo Tosatto e Francesco Roncari, entrambi all’esordio. Abbiamo un po’ pagato l’assenza di Fabio Raimondi, infortunatosi al ginocchio giovedì, ma nel complesso abbiamo visto delle cose positive. Ma soprattutto questa giornata è stata una splendida festa dello sport per come dovrebbe essere".

 

Nonostante la sconfitta dell’Italia, l’All Star Game 2015 è stato infatti un enorme successo di pubblico, a testimonianza della passione di una regione che mai prima aveva organizzato un evento FIPIC, e conseguenza del gran lavoro svolto dai partner della manifestazione, dai Comuni di Potenza e Matera, all’INAIL Basilicata, fino al CIP e al CONI regionali.


In questo senso vanno le parole del presidente federale Fernando Zappile: “Ringrazio sentitamente tutte le istituzioni che ci hanno affiancato in questo percorso e che hanno reso possibile quello che fino a solo qualche mese fa sembrava un sogno. Organizzare l’All Star Game in Basilicata si è dimostrata una scelta vincente, e la passione con cui i ragazzi presenti stamattina hanno tifato Italia è stata solo l’ultima conferma”.


La Nazionale italiana si ritroverà nei prossimi mesi a Roma per una serie di raduni di avvicinamento agli Europei di Worcester, con l’obiettivo di entrare nei primi cinque posti e strappare il pass per le Paralimpiadi di Rio 2016. Dalla prossima settimana entrerà invece nel vivo la stagione per club, con l’inizio dei playoff scudetto.


L’All Star Game 2015 andrà in onda in differita sulle reti Rai Sport martedì 10 febbraio alle ore 16.45.



07/02/2015
  • Logo Facebook
  • Logo Twitter
  • Logo Youtube
Ability channel logo
Guna logo

Partner

© 2011 - FIPIC

Valid XHTML 1.0 Transitional