Cerca nel sito

Superabile Inail

Tesseramento

Accesso WebMail

Per accedere alla WebMail fare click qui.

SERIE B ANTONIO MAGLIO, A GENOVA GARA 1 DI FINALEVersione stampabile


immagine sinistra

La Generali BIC Genova sbanca il campo della SS Lazio Il Gioco del Lotto e conquista il match point promozione.

Sabato 23 aprile è iniziato l’ultimo capitolo del Campionato di Serie B Antonio Maglio, con la serie finale tra SS Lazio Il Gioco del Lotto e la Generali BIC Genova che assegnerà un posto nella prossima Serie A. Si giocava in casa della Lazio, ma a trionfare sono stati i genovesi, che quindi ribaltano subito il fattore campo, conquistando un prezioso match point per gara 2, da giocarsi domenica 1 maggio alle ore 16.

Il finale dice 64 a 57 per la BIC Genova, ma l’andamento del match conferma un equilibrio che promette spettacolo anche per gara 2. La Lazio Il Gioco del Lotto ha confermato di essere squadra vera, con solide basi costruite nel tempo e discrete individualità, tanto da contendere fino agli ultimi minuti dell’ultimo quarto la vittoria ai rivali, probabilmente i favoriti della vigilia. Tra i genovesi solita grande partita del giocatore/allenatore Amasio, autentico trascinatore del gruppo, ma ottime anche le prestazioni di Antonio Serio e di Nicolò Arena. L’equilibrio si spezza a metà dell’ultimo periodo, quando la BIC Genova allunga per la prima volta a +6 dopo 30 minuti di sorpassi e contro sorpassi. La Lazio non riesce più a ricucire lo svantaggio, nonostante un paio di tentativi di rimonta che la portano di nuovo a un possesso di distanza. Alla fine sono i liberi di Amasio a dilatare il vantaggio degli ospiti, che chiudono con un successo che significa ipoteca per un posto nella prossima massima serie.

“E’ stato un match intenso ed equilibrato, incerto fino all’ultimo e per questo faccio i complimenti alla Lazio”, dice Andrea Cavallaro, vice presidente della Generali BIC Genova; “Non ci aspettavamo un avversario così competitivo, ci hanno messo seriamente in difficoltà ma la vittoria significa molto in vista di gara 2. Noi siamo già contenti di essere qui, non pensavamo ad inizio stagione di poter competere a questi livelli”.

“Peccato, perché ci è mancata solo un po’ di lucidità nei momenti chiave del match”, dice l’allenatore della Lazio Fabio Castellucci; “Abbiamo pagato i problemi di falli di Davide Obino, che è cresciuto molto negli ultimi mesi, e in alcuni passaggi della partita ci è mancato lo spirito di squadra che serve in impegni di questo tipo. Puntavamo a difendere il fattore campo per andare a Genova senza l’obbligo di vincere, non ci siamo riusciti ma continueremo a lavorare per il nostro obiettivo”.

EUROPA. Si conclude senza successi la tre giorni di Coppe Europee per le squadre italiane. Piazzamento d’onore in Brinkmann Cup per la DECO Group Amicacci Giulianova, che arriva in finale dove però viene nettamente sconfitta dal Murcia Getafe 83 a 57. Ottimo quinto posto in Vergauwen Cup per l’HS Cimberio Varese, mentre sempre in Brinkmann il Padova Millennium Basket chiude settimo. L’assalto alla coppa europea più prestigiosa, la Champions Cup, partità invece il 5 maggio a Zwickau, in Germania: tre le italiane qualificate alla Final Eight, il Santa Lucia Roma, la MIA Briantea84 Cantù e il GSD Porto Torres. 



24/04/2016
  • Logo Facebook
  • Logo Twitter
  • Logo Youtube
Ability channel logo
Guna logo

Partner

© 2011 - FIPIC

Valid XHTML 1.0 Transitional