Cerca nel sito

Superabile Inail

Tesseramento

Accesso WebMail

Per accedere alla WebMail fare click qui.

ATRI 2016, LA VITTORIA CON LA TURCHIA NON BASTA ALLE AZZURREVersione stampabile


immagine sinistra

 

Si è chiusa la prima edizione dei Campionati Europei Femminili di Divisione B, giocati tra ieri ed oggi ad Atri (Teramo); il torneo, organizzato dalla Federazione Italiana Pallacanestro in Carrozzina e giocato dalle nazionali di Italia, Spagna e Turchia, assegnava i due posti ancora disponibili per partecipare ai prossimi campionati Europei A, in programma nella prossima estate a Tenerife (Spagna). Per le azzurre risulta fatale la sconfitta nella gara inaugurale contro la Turchia, un -17 (39 a 22) che poi ha pesato in termini di differenza canestri per decidere la seconda qualificata dopo la Spagna, che ha chiuso la competizione da imbattuta. L’Italia nella seconda partita con le turche ha infatti ottenuto una vittoria bella e convincente (la seconda della propria storia in campo internazionale), ma di appena 4 punti di scarto (34 a 30), insufficienti per strappare il pass per Euro 2017.

Al termine dell’Europeo, misto di soddisfazione e rimpianto quindi nelle parole di coach Fabio Castellucci, all’esordio su una panchina azzurra a soli 33 anni, e coadiuvato dal Responsabile Tecnico del movimento azzurro Carlo Di Giusto, a guida del gruppo delle azzurre fino a pochi mesi fa: “E' arrivata la vittoria che ci aspettavamo ed è stata una conferma, perché l'avevamo già battuta la Turchia nel primo storico successo di questa Nazionale. Il rimpianto c'è per la mancata qualificazione che è dovuta alla pesante sconfitta della prima giornata contro le turche”, dice Castellucci”; “Purtroppo avevamo bisogno di rodare alcuni meccanismi, cosa che abbiamo fatto gara dopo gara e il risultato di questo lavoro si è visto oggi con la grande determinazione con la quale hanno giocato le ragazze. Un voto al mio lavoro di questa prima fase? Sono molto severo con me stesso, quindi non vado oltre il sei”.

Tendente al positivo anche il bilancio di coach Di Giusto: “Abbiamo pagato il fatto di essere un po’ arrugginiti nella prima partita, ma certamente siamo cresciuti nel corso del torneo, fino alla vittoria contro la Turchia, che è la realtà più vicina alla nostra. Ora possiamo approfittare di due anni senza impegni internazionali per continuare il lavoro di reclutamento che ci permetta di fare anche delle scelte più mirate”.

Infine le parole del presidente federale Fernando Zappile, soddisfatto anche per l’ottima organizzazione della manifestazione: “Nonostante la mancata qualificazione, il bilancio che mi sento di fare è estremamente positivo. Il lavoro di Fabio Castellucci e Carlo Di Giusto si inizia a vedere, come dimostrato dalla vittoria nell’ultima partita contro la Turchia. La Federazione sta investendo convintamente nel movimento femminile e nei prossimi due anni il progetto andrà sicuramente avanti. Questo Europeo di Atri poi per la nostra realtà è stato un motivo di orgoglio: insieme all’Atri Cup abbiamo organizzato una delle manifestazioni internazionali meglio riuscite degli ultimi anni, come testimoniano gli apprezzamenti delle due squadre straniere e dei vertici della Federazione Internazionale”.

 

RISULTATI COMPLETI EURO 2016

 Italy vs Turkey 22 a 39

Turkey vs Spain 25 a 52

Spain vs Italy 43 a 22

Spain vs Italy 42 a 22

Turkey vs Italy 30 a 34

Spain vs Turkey 48 a 29

 




28/06/2016
  • Logo Facebook
  • Logo Twitter
  • Logo Youtube
Ability channel logo
Guna logo

Partner

© 2011 - FIPIC

Valid XHTML 1.0 Transitional