Cerca nel sito

Superabile Inail

Tesseramento

Accesso WebMail

Per accedere alla WebMail fare click qui.

C’E’ SANTA LUCIA – BRIANTEA NEL SABATO DI SERIE AVersione stampabile


immagine sinistra

A Roma la sfida che ha segnato gli ultimi 4 campionati. Torna in campo Porto Torres, Giulianova capolista contro Bergamo

 

Sabato 12 novembre andrà in scena una grande classica del campionato italiano di basket in carrozzina, nel corso della 4^ giornata di andata: Santa Lucia Roma contro UnipolSai Briantea 84 Cantù, una partita che ha segnato le ultime quattro stagioni (caratterizzando ogni finale di Coppa, Campionato o Supercoppa dalla primavera 2013) ma che nel corso della scorsa estate ha rischiato di non potersi disputare più, a causa delle note difficoltà societarie dei romani. Giornata di campionato ricca, che vedrà in campo anche le altre due squadre ancora imbattute fin qui, il GSD Porto Torres (in trasferta contro S. Stefano Banca Marche) e la DECO Group Amicacci Giulianova, sul campo dell’SBS Montello, oltre alla sfida tra DinamoLab Banco di Sardegna e Cimberio HS Varese.

Ma come detto, attenzioni della vigilia rivolte soprattutto verso Roma: alle ore 17 i campioni d’Italia della UnipolSai Briantea 84 Cantù torneranno sul parquet che sei mesi fa li ha visti trionfare in gara 3 di finale Scudetto, determinati a mantenere la propria imbattibilità stagionale, dopo il netto successo casalingo della scorsa settimana contro S. Stefano. Di contro un Santa Lucia Roma ben diverso dalla squadra finalista dello scorso anno, inevitabilmente ridimensionato nelle ambizioni dopo lo scossone societario e ancora fermo a quota zero in classifica, con tre sconfitte consecutive nelle prime tre giornate. Curiosità per il ritorno a Roma di ben quattro giocatori che del Santa Lucia finalista lo scorso maggio erano colonna portante e che ora vestono la maglia Briantea: Adolfo Damian Berdun, Ahmed Raourahi, Giulio Maria Papi e Laura Morato.

Ad aprire il turno di campionato sarà la partita di Porto Potenza Picena tra S. Stefano Banca Marche e GSD Porto Torres alle ore 15.30. I sardi tornano in campo dopo il turno di riposo della scorsa settimana e dopo un brillante inizio di stagione, che ha legittimato le ambizioni di competere ai massimi livelli che la squadra di coach Di Giusto nutre per quest’anno. Il S. Stefano Banca Marche è invece in cerca di riscatto, dopo il brusco capitombolo di sette giorni fa in casa della Briantea 84 (40 a 80), ma dovrà vedersela con la coppia realizzativa più prolifica di questa porzione iniziale di annata, quella composta dall’americano Matt Scott e dal giovane britannico George Bates.

Unica squadra a quota 6 (anche visto il turno di riposo già osservato da Briantea 84 e Porto Torres), la capolista DECO Group Amicacci Giulianova sarà di scena a Bergamo contro l’SBS Montello (ore 18), guidato dal capocannoniere della Serie A, il normodotato Andrea Pedretti (27,3 punti di media nelle prime 3 uscite). I bergamaschi vengono dalla prima vittoria in campionato nel derby contro Varese, mentre per Giulianova si tratta della seconda trasferta stagionale dopo il successo all’esordio a Padova. Da valutare, tra gli abruzzesi, le condizioni del miglior marcatore Simone De Maggi, uscito anzitempo dalla sfida di sabato scorso con il Santa Lucia per una lussazione ad un dito della mano sinistra.

Infine alle ore 16 la Dinamo Lab Banco di Sardegna cercherà i primi punti di questo campionato in casa contro la Cimberio HS Varese. Le due squadre fin qui non hanno brillato: per entrambe un successo significherebbe scrollarsi di dosso le difficoltà delle ultime settimane. Riposa invece il Padova Millennium Basket.

 

 

4^ GIORNATA – IL PROGRAMMA

Ore 15.30: S. Stefano Banca Marche – GSD Porto Torres

Ore 16: Dinamo Lab Banco di Sardegna – Cimberio Hs Varese

Ore 17: Santa Lucia Roma – UnipolSai Briantea 84 Cantù

Ore 18: SBS Montello – DECO Group Amicacci Giulianova

Riposa: Padova Millennium Basket 



11/11/2016
  • Logo Facebook
  • Logo Twitter
  • Logo Youtube
Ability channel logo
Guna logo

Partner

© 2011 - FIPIC

Valid XHTML 1.0 Transitional