Cerca nel sito

Superabile Inail

Tesseramento

Accesso WebMail

Per accedere alla WebMail fare click qui.

PORTO TORRES E BRIANTEA IN FINALE SCUDETTOVersione stampabile


immagine sinistra

Il ritorno delle semifinali Playoff premia le prime due della stagione regolare. Finali al via il 13 maggio.

 

Lo Scudetto di basket in carrozzina 2016/2017 sarà conteso da GSD Porto Torres e UnipolSai Briantea 84 Cantù. Questo il verdetto delle partite di ritorno del turno di semifinale playoff giocatosi sabato 8 aprile: una finale attesa e pronosticata fin dall’inizio della stagione, e che ha vissuto già un’anteprima nell’atto conclusivo della Final Four di Coppa Italia dello scorso 4 marzo, vinto dai canturini. Una nuova rivalità quindi si fa largo nel panorama del basket in carrozzina italiano, dopo anni di scontri sull’asse Briantea 84 – Santa Lucia Roma, grande assente di questa serie finale dopo decenni di impressionante continuità.

Il GSD Porto Torres arriva a questa finale Scudetto, la prima nella propria storia, da imbattuto in campionato: solo vittorie in stagione regolare e doppio successo anche in semifinale, la cui pratica contro la DECO Group Amicacci Giulianova era stata di fatto archiviata già dopo il turno di andata, vinto in Abruzzo 81 a 63. La vittoria di ieri (81 a 79), giunta al termine di un match giocato con grande maturità dai sardi, sempre in controllo nel punteggio per tutti i 40 minuti, ufficializza il primo accesso alla finale tricolore in 26 anni di storia. Per la DECO Group Amicacci Giulianova rimane ora l’impegno europeo in Vergauwen Cup (27-30 aprile), ultimo obiettivo di un’annata vissuta su buoni livelli, ma senza successi contro le grandi. Menzione per la prestazione di ieri di Simone De Maggi, che chiude la propria Serie A con 30 punti, frutto di un ottimo 14/18 dal campo.

Era chiamata ad un impegno più duro invece la UnipolSai Briantea 84 Cantù, che una settimana fa aveva perso la semifinale di andata contro S. Stefano Banca Marche 51 a 48. Davanti al pubblico di casa del Palasport di Seveso, i campioni d’Italia in carica ribaltano lo svantaggio, proprio come accaduto nella semifinale dello scorso anno contro Giulianova, e conquistano la quinta finale Scudetto consecutiva. Dopo un inizio lento, i padroni di casa tra secondo e terzo quarto spaccano in due l’andamento del match, accumulando un vantaggio che arriva a superare anche i 20 punti. Piccola flessione nel finale, quando un orgoglioso S. Stefano Banca Marche ricuce fino al -8, senza mai arrivare però a portata di qualificazione. Spettacolare la partita dell’americano Brian Bell, che chiude con una tripla doppia da 21 punti, 13 rimbalzi e 10 assist, ma prezioso anche l’apporto di Filippo Carossino, che mette a referto 12 pesanti punti uscendo dalla panchina.

La serie di finale Scudetto 2016/2017 partirà il 13 maggio a Porto Torres e si giocherà al meglio delle tre partite, con i sardi avvantaggiati dal fattore campo, frutto del doppio successo ottenuto in stagione regolare.

 



10/04/2017
  • Logo Facebook
  • Logo Twitter
  • Logo Youtube
Ability channel logo
Guna logo

Partner

© 2011 - FIPIC

Valid XHTML 1.0 Transitional