VADEMECUM sulla Gestione dei lavoratori

Per opportuna conoscenza si pubblica il VADEMECUM sulla Gestione dei lavoratori sportivi attraverso il Registro Nazionale delle ASD aggiornato al 9 ottobre 2023

vai al Registro Sport e Salute
 

Si informa che è stato indetto il corso allenatore FIPIC (2 livello SNAQ)

Clicca qui e vai alla modulistica

Secondo successo agli Europei di Rotterdam per gli azzurri che ipotecano il passaggio del turno. Domani alle 20 match contro la Gran Bretagna.

Nella terza partita nei Campionati Europei di pallacanestro in carrozzina in corso a Rotterdam, l’Italia vince contro la Francia con un bel 69 a 59, collezionando il secondo successo nel torneo e mettendo una bella ipoteca sul passaggio del turno e l’accesso ai quarti di finale. Vittoria di capitale importanza, contro un’avversaria ostica e ben organizzata, a cancellare parzialmente la beffa arrivata ieri nella volata finale contro la Turchia. Partita ben giocata dai ragazzi di coach Di Giusto, che torna al quintetto con Papi-Carossino-Bedzeti come lunghi, supportati dai due esterni Raourahi-Boganelli; l’Italia parte bene nel corso del primo quarto: dopo la tripla di Papi che vale il sorpasso sul 7 a 6, gli azzurri rimangono sempre avanti, raggiungendo un massimo vantaggio di 5 punti. Dopo qualche distrazione nei primi possessi, si stringono le maglie difensive e l’Italia ne giova anche in attacco, dove trova almeno 4/5 canestri in contropiede. Bene Carossino in questo primo periodo, con 8 punti e 4 rimbalzi, mentre Papi rimane in campo nonostante due falli arrivati molto presto.

Nel secondo quarto la Francia subito torna a meno uno (17-16) ma gli azzurri non perdono lucidità e rimangono fedeli al piano gara, giocando una parte centrale di secondo quarto praticamente perfetta, che li porta a dilatare il vantaggio fin oltre la doppia cifra. Ottimo Papi, ma anche due canestri preziosissimi di Raourahi, uniti al contributo di un Bedzeti quasi più incisivo in difesa che in attacco nel corso di questo periodo, danno all’Italia il controllo del match fino al 37-27 dell’intervallo. Unica nota stonata il terzo fallo di Papi, arrivato proprio nell’ultima azione offensiva francese. E proprio i problemi di falli del romano inducono Di Giusto al primo cambio nel quintetto di inizio terzo periodo, con Giaretti in campo. L’Italia però ricomincia da dove aveva terminato la prima metà di match: Bedzeti segna con continuità, lo stesso Giaretti mette due bei canestri dalla media e il vantaggio arriva fino al +14. Nella seconda metà di periodo la Francia reagisce e torna fino a 7 punti di vantaggio: è il momento più delicato, complice anche il quarto fallo di Bedzeti: Tanghe però con una tripla da fermo nell’ultima azione del quarto riporta gli azzurri sul +11.

L’ultimo quarto è durissimo: la Francia non molla anzi si rifà sotto e i problemi di falli degli azzurri diventano pesanti: con Papi che colleziona il quarto fallo con un tecnico per proteste. E’ il momento certamente più delicato del match: l’Italia ha i due lunghi contemporaneamente in campo con 4 falli, eppure non perde la testa davanti ai tentativi di rimonta degli avversari, anzi ha la lucidità di ricostruirsi un vantaggio più tranquillo: un ottimo Tanghe mette una tripla pesantissima e gli ultimi due minuti passano con gli azzurri in controllo.

La vittoria ha un peso specifico enorme negli equilibri del girone, in prospettiva quarti di finale. Ora mancano due match per chiudere il girone: domani ore 20 contro GB e poi il 15 agosto alle 11.30 contro l’Austria.

ITALIA – FRANCIA 69 A 59

Italia: Bedzeti 20, Papi 16, Carossino 12, Tanghe 9, Raourahi 5, Giaretti 4, Saaid 3, Boganelli.

Ultime News

BENEMERENZE AL MERITO SPORTIVO E TECNICO

La Giunta Nazionale del CIP, lo scorso 9 maggio, su...

VARESE E PADOVA IN SERIE A

Sono l'HS Amca Elevatori Varese e il Self Group Millennium...

SERIE B, DEFINITE LE FINALISTE

Sabato 27 e domenica 28 aprile si sono chiude le serie di...