Si è chiuso con l'appuntamento di Parma la stagione del Candido Junion Camp OSO, l'iniziativa promossa da Federazione Italiana Pallacanestro in Carrozzina e UnipolSai Briantea84 Cantù, in collaborazione con Fondazione Vodafone e Fondazione Candido Cannavò per lo Sport.

Una stagione in cui il camp ha toccato sei tappe, Firenze, Livigno, Porto Torres, Reggio Calabria, Pontecagnano Faiano - Battipaglia e appunto Parma, coinvolgendo un numero record di circa 100 bambini (oltre 20 solo nell'appuntamento conclusivo).

Queste le parole del presidente FIPIC Fernando Zappile:

"Un bilancio che non può che essere positivo, quello dell’esperienza del Candido Junior Camp OSO nel corso di quest’anno. I numeri parlano da soli: sei tappe che hanno portato il basket in carrozzina in giro per l’Italia, da Nord a Sud, aprendo le porte del nostro movimento a tantissimi nuovi ragazzi, benzina del nostro futuro. Come Federazione abbiamo sposato con estrema convinzione questo progetto, consapevoli che il successo che inseguiamo oggi sul campo non avrebbe significato senza un lavoro che punti a costruire le basi per il domani. Ma consapevoli anche che la nostra responsabilità va ben oltre l’aspetto più puramente sportivo, abbracciando una finalità sociale, umana per meglio dire, in cui il sorriso di un bambino che per la prima volta si siede su una carrozzina da basket diventa più importante di tutti i canestri che riuscirà a fare da quel momento in poi. Voglio ringraziare di cuore la Briantea84, straordinario partner in quest’avventura, con cui condividiamo spirito e valori, ma anche tutti i testimonial, gli atleti, i volontari che hanno permesso al Candido Junior Camp OSO di vivere un anno eccezionale".

0
0
0
s2smodern

Ultime News

NAZIONALE IN RITIRO A ROMA FINO ALLA...

Dal 16 al 28 agosto, gli azzurri al Centro di Preparazione...

I 12 CONVOCATI PER EURO 2019

Coach Di Giusto ufficializza la squadra che disputerà i...

IN ARCHIVIO IL TRIANGOLARE...

I campioni del mondo della Gran Bretagna vincono il torneo...
Joomla Extensions