Venerdì 13 e sabato 14 novembre in campo a Grottaglie per la coppa nazionale di basket in carrozzina, l’unico trofeo che verrà assegnato nell’anno solare.

A 265 giorni esatti dall’ultima partita ufficiale di pallacanestro in carrozzina disputata in Italia, venerdì 13 e sabato 14 novembre si disputerà la Final Four della ventiseiesima Coppa Italia – Trofeo Antonio Maglio, destinata ad essere l’unico trofeo assegnato nell’anno solare 2020, sconvolto da un’emergenza sanitaria che ha già provocato lo slittamento dei nuovi campionati al prossimo mese di gennaio.

Nel pieno rispetto delle normative anti-contagio e del protocollo stilato dalla Federazione Italiana Pallacanestro in Carrozzina in collaborazione con la Federazione Italiana Pallacanestro, sarà il Palasport Campitelli di Grottaglie (Taranto) ad ospitare la due giorni di gare: le partecipanti secondo regolamento sono le prime quattro classificate al termine del girone di andata della passata stagione regolare, poi cancellata dopo l’11esima giornata dello scorso 22 febbraio; ma rispetto al programma originario, ci sono state delle modifiche sostanziali nel corso della settimana che ha preceduto l’evento: prima la rinuncia del GSD Porto Torres, sostituita dalla prima società avente diritto che ha comunicato la propria disponibilità, la BIC Reggio Calabria, e poi la rinuncia dell’ultimo momento dell’Amicacci Giulianova, che non ha permesso – causa tempi eccessivamente ristretti – una ulteriore sostituzione. La prima semifinale, quella in programma alle ore 16 di venerdì 13 novembre, è destinata quindi a vedere la vittoria a tavolino 20 a 0 del S. Stefano Avis; mentre la seconda semifinale, in programma alle 18, vedrà opposte Briantea84 Cantù e proprio BIC Reggio Calabria (con diretta streaming sul canale Youtube della Federazione Italiana Pallacanestro in Carrozzina, sul sito federale www.federipic.it e su tutti i canali social). Il programma si chiuderà sabato mattina alle ore 11.30, con la finale per assegnare il trofeo, trasmessa in diretta su Rai Sport, con cronaca di Lorenzo Roata e commento tecnico del Responsabile delle Nazionali FIPIC, Carlo Di Giusto. Cancellata la finale per il terzo posto. Le tre partite si svolgeranno in assenza di pubblico sugli spalti.

Detentrice della Coppa Italia e vincitrice di tutte le ultime quattro edizioni del torneo è la UnipolSai Briantea84 Cantù: vittoriosa nel gennaio 2016 in finale contro il Santa Lucia Roma al PalaWhirpool di Varese; poi contro il GSD Porto Torres a Pescara, nel marzo 2017; nel 2018 a Porto Potenza Picena, contro il S. Stefano Sport e poi nel 2019, sempre contro S: Stefano nelle finali di Porto Torres. A secco di successi nella Coppa nazionale tutte le altre partecipanti, compreso il S. Stefano Avis, campione d’Italia in carica e capolista della stagione regolare 2019/2020, fino alla cancellazione.

Il trofeo dedicato alla memoria del professor Antonio Maglio rappresenta di fatto il prologo della stagione che partirà nel 2021 e insieme l’epilogo dell’annata 2019/2020, cancellata a causa dell’emergenza Covid-19, senza che lo Scudetto venisse assegnato. L’inizio dei campionati di Serie A e di Serie B, con una delibera delle Federazione emanata lo scorso 8 novembre, è infatti rimandato al 9 gennaio, mentre il Campionato Giovanile partirà il 27 febbraio: la decisione è maturata a seguito degli ultimi sviluppi dell’emergenza sanitaria in corso.

0
0
0
s2smodern

Ultime News

LA UNIPOLSAI BRIANTEA84 VINCE LA COPPA...

LA UNIPOLSAI BRIANTEA84 VINCE LA COPPA ITALIA 2020 A...

AL VIA LA FINAL FOUR COPPA ITALIA...

Venerdì 13 e sabato 14 novembre in campo a Grottaglie per...

I CAMPIONATI FIPIC SLITTANO A GENNAIO

Alla luce degli sviluppi dell’emergenza sanitaria...